Storie del bosco

nocciole o birilli?

nocciole  o birilli?

Anthea e Filippo han fatto una bella passeggiata in campagna ogni cosa che vedevano era per loro un'esperienza nuova ,un cinguettio gioioso accompagnava ogni scoperta, le nocciole sono diventate un magico gioco di birilli e a casa poi un allegro sgranocchiare. Non serve sempre comprare giocattoli ,basta osservare la natura e scoprire sempre cose nuove ,belle e interessanti che fanno la felicità dei nostri bambini

ALTRE STORIE

Commenta

Se ti è piaciuta questa storia aggiungi un commento.

Amalia

• il 29 aprile 2016

ma l'Anthea che commenta è la stessa protagonista della storia?? ah ah


Filippo

• il 22 aprile 2016

Ma che vuol dire un premio per chi non è entrato nei 30??? Il regolamento prevedeva solo 30 storie quindi... Su questo non c'è nulla da ridire! È questo non vuol dire che quelli dopo i 30 non sono stati letti anZi se ben guardate dopo i 30 ce ne stanno tanti con voti altrettanto alti e si differiscono di poco.., fino all'ultimo si sono chiesti voti ad amici e parenti e chi non ce l'ha fatta beh non è colpa degli altri. Poi il resto toccava alla giuria


Mirellina

• il 19 aprile 2016

Una cosa che non può non saltare agli occhi è il numero dei voti dal 1° classificato al 33°, tutti in scala e vicini fra di loro....un cerchio invalicabile. Su 179 racconti solo 33 a voti alti. Coincidenza? Pochi amici? Allora non è giusto... TUTTI i racconti devono avere la stessa possibilità di essere letti, che siano o no nei primi 30. Almeno un premio per un racconto non entrato nei 30, ma meritevole di segnalazione.


Vitangela

• il 18 aprile 2016

Si Anthea hai ragione non è l'unica a prendersi tutti i posti ma gli altri che fanno uguale sono tutte le sue amiche che fanno parte del suo gruppetto quindi...


Anthea

• il 16 aprile 2016

a sua difesa bisogna dire che non è l'unica che si prende posti....


Cecilia

• il 13 aprile 2016

si Anthea lei ci ha provato, ci prova sempre in tutti i concorsi non rendendosi conto che è esagerata e con la presunzione di prendersi tanti posti disponibili, almeno l'umiltà di rendersi conto che non è il caso non guasterebbe a volte!


GIUDICE

• il 13 aprile 2016

secondo me è una storia senza senso,non vincerete mai


Anthea

• il 11 aprile 2016

Ma lei ci ha provato, non è colpa sua, da una parte ha fatto bene... è Vis che deve fare più controlli, prima di accettare le fiabe... e non solo su quello...


Alba

• il 10 aprile 2016

che nonna sprint pero'! alla sua età che perde tempo con i concorsi a voti


Lucia

• il 09 aprile 2016

Appunto! Poche e inutili righe! Ed ha pure occupato altri posti con la favola della figlia e altre delle sue amiche! Una a testa non gli bastava! Si son prese tutte le posizioni loro


ALTRI COMMENTI

Aggiungi un commento

Ripeti codice (senza spazi)