Storie del bosco

LA BAMBICOCCA

LA BAMBICOCCA

C'era una volta una bambina di nome Cristiana che odiava, il mare, la campagna e i suoi frutti.
Un giorno i suoi genitori decisero comunque di trascorrere una breve vacanza in una fattoria vicino al mare anche se Cristiana non era
per niente d'accordo.
Quando arrivarono la bambina aveva gli occhi rossi perché aveva pianto tanto durante il viaggio e siccome era molto stanca andò a dormire.
La mattina seguente, dopo essersi sistemati nelle camere, i genitori di Cristiana decisero di andare a fare una passeggiata e lei fu costretta a seguirli. Appena arrivati vicino al mare lei vide un meraviglioso albero di albicocche e un cartello sul tronco su cui era scritto: "vietato toccare".
La bambina molto curiosa, senza badare al divieto, scosse l'albero da cui caddero alcune albicocche. Ce ne era una che sembrava viva perché rotolava di qua e di là in modo strano.Lei la prese e la mise nel suo zaino di nascosto per portarla via ed esaminarla senza che qualcuno la potesse disturbare.
Arri vata in camera Cristiana aprì l'albicocca e ne uscì una bellissima creatura luminosa: era una fata lucciola.
Cristiana dopo un momento di sorpresa, si mise ad ascoltare la storia della povera fatina: era stata imprigionata dalla strega del buio che odiava la luce e quindi anche lei.
La fata ringraziò la bambina e le disse che sarebbe dovuta scappare per salvare il suo mondo dal buio. Le due uscirono dalla casa e si recarono in spiaggia dove Cristiana liberò la fatina che aveva trasportato nell'albicocca.
Dopo qualche minuto Cristiana decise di assaggiare l'albicocca ma ahimè non sapeva che anche il frutto era stato stregato. Improvvisamente si accorse di essere diventata piccolissima, tonda e arancione, le sue braccia e le sue gambe non si vedevano quasi più: era diventata una Bambicocca.
Rotolò piano piano nel mare e la corrente la trascinò oltre le boe al largo. Lì fu avvistata da un vecchio pescatore affamato che cercò di prenderla.
Fortunatamente arrivò un delfino che salvò la Bambicocca e la portò sott'acqua in una piccola grotta dove dei giovani delfini giocavano intorno ad una tavoletta su una roccia su cui era scritto:" Se normale vuoi tornare, una prova devi superare"
Cristiana si domandò quale fosse la prova ma la sua curiosità fu subito soddisfatta perché dietro la tavoletta lesse quello che avrebbe dovuto fare: catturare il pesce rosso dalla testa a pallini e portarlo al tucano saggio.
Tutti i delfini che la videro preoccupata e quasi in lacrime le offrirono il loro aiuto e costruirono una canna da pesca magica.
Quando fu pronta la Bambicocca fu accompagnata vicino al pontile dove spesso si nascondeva il pesce rosso. Aspettò un po' e con la sua canna speciale catturò il pesce.
Tutta contenta andò con i delfini dal tucano saggio che fu così felice da rompere l'incantesimo e far tornare Cristiana una bambina vera..
Poi, siccome era saggio, le dette un consiglio per superare il suo odio per la natura e, anche se a quel punto Cristiana aveva già imparato tante cose, lo accettò volentieri.
Il suo amico delfino la riportò a riva mentre il sole stava tramontando, giusto in tempo per la cena.
Da quel giorno Cristiana visse felice e contenta in armonia con la natura e ogni volta che vedeva il mare, la campagna e soprattutto un'albicocca ripensava alla sua magnifica avventura e ai suoi amici magici.

LEGGI
ALTRE STORIE

Commenta

Se ti è piaciuta questa storia aggiungi un commento.

Suso

• il 09 marzo 2016

Bellissima fiaba


beni

• il 29 febbraio 2016

una bellissima fiaba


susi

• il 29 febbraio 2016

bellissima fiaba.


Aggiungi un commento

Ripeti codice (senza spazi)